Piergallini Viaggi
NAPOLI in LIBERTA': INGRESSI GRATUITI.

NAPOLI in LIBERTA': INGRESSI GRATUITI.

Prima Domenica del mese. Ingressi gratuiti in tutti i siti statali.
  • NAPOLI in LIBERTA': INGRESSI GRATUITI.

Data: 5 maggio 2024

Giorni: 1


Stato: Confermato
Prezzo € 68

Stampa il Programma

Dicono tutti, vedi Napoli e poi muori (Johan Wolfgang Van Goethe). E solo chi ha visto e vissuto la città del sole può spiegare quanto questa affermazione sia vera. In questa frase, il celebre scrittore ha provato a racchiudere tutto ciò che di Napoli aveva amato dopo aver vissuto in città: dal clima, alla sua gente passando per la storia, la cultura e i suoi monumenti, fino alla bellezza che conserva. Citiamo anche la ”napolitudine”, una sensazione di malinconia descritta dai turisti e dagli stessi napoletani nel momento in cui si allontanano dal golfo di Napoli.

Prima Domenica del mese. Ingressi gratuiti in tutti i siti statali.

NAPOLI in LIBERTA': INGRESSI GRATUITI

Partenza: ore 2.40 Civitanova Marche (Parcheggio Globo di fianco casello); 2.50 Porto Sant’Elpidio Faleriense (Distributore Shell); 3.00 Porto San Giorgio (Bar Italia); 3.05 Santa Maria a Mare (Fermata Bus); 3.15 Pedaso (Distributore ENI Piazza Roma); 3.25 Grottammare (Fermata bus Tesino Village); 3.35 San Benedetto del Tronto (Area La Sosta nei pressi casello); 3.55 Mosciano Sant’Angelo (Distributore DEPI).

 

Viaggio con percorso in gran parte autostradale e sosta per la colazione libera. Intorno alle 8 arrivo a Napoli nella zona del Duomo. Trascorreremo la nostra domenica in libertà. Si rinnova infatti l’appuntamento con domenica al museo, l’iniziativa del Ministero della Cultura che consente l’ingresso gratuito, ogni prima domenica del mese, nei musei e nei parchi archeologici statali. Molte saranno le possibilità di visite individuali ad iniziare dal Duomo dell’Annunziata dove è custodita la statua di San Gennaro. Proprio in prossimità del Duomo, si potrà visitare “Il Tesoro di San Gennaro”, dove è custodita la Mitra di San Gennaro (ingresso a pagamento circa Euro 12). Il tesoro supera di gran lunga il valore dei gioielli della Corona Inglese. Consigliamo una visita al Palazzo Reale, edificio storico situato a Piazza Plebiscito, uno dei luoghi simbolo della città. Si tratta di una delle strutture museali più rappresentative di Napoli, ospitante oggetti, arredi, arazzi ed ambienti risalenti al periodo spagnolo e borbonico e importanti tele ed affreschi di artisti dell’epoca. Con la funicolare centrale (Euro 1,20 per tratta) si potrà arrivare al quartiere residenziale del Vomero, per visitare gratuitamente Castel Sant’ Elmo, il punto più alto della città da cui si godrà di un panorama da togliere il fiato, sulla Costiera Sorrentina, sulle isole dell’arcipelago campano (Capri, Procida, Ischia e Nisida) e sulla Baia di Posillipo. Oppure si potrà visitare sempre gratuitamente la Certosa di San Martino con innumerevoli dipinti e manufatti che raccontano la storia di Napoli dal Quattrocento all’Ottocento. Si potrà anche fare una passeggiata sul lungomare, dal quale si godrà una splendida vista sull’ isola di Capri, fino ad arrivare a Castel dell’Ovo, il più antico di Napoli, al momento non visitabile per lavori di ristrutturazione. Consigliamo anche una passeggiata per Via Toledo, la principale della città e suo cuore pulsante dove si potrà consumare il pranzo libero nelle tante pizzerie e locali di street food. Non potrà mancare una visita alla Stazione della metro Toledo, premiata come la più bella d‘Europa, e quella al Gran Caffè Gambrinus, il più antico di Napoli, che dal 1860 è punto di riferimento tra i più importanti della cultura della città. Consigliamo anche una passeggiata per l’esclusiva Via Chiaia dove non manca proprio nulla: un castello a picco sul mare, un borgo di pescatori, il lungomare, una spiaggia popolare, musei, eleganti strade dello shopping, una villa comunale con stazione zoologica. E poi le scale, tante scale. Al contrario non sarà gratuito l’ingresso alla Cappella di San Severo con il celebre Cristo Velato (ingresso Euro 10; chi interessato dovrà effettuare la prenotazione il più possibile anticipata ed in autonomia attraverso il sito www.museosansevero.it), il Teatro San Carlo e il Chiostro maiolicato della Basilica di Santa Chiara. Alle ore 17 ritrovo dei partecipanti. Intorno alle ore 17.30 inizio del viaggio di ritorno con sosta per la cena libera ed arrivo previsto intorno alle ore 23.

 

viaggio in pullman; assicurazione medico/bagagli NOBIS; assistente di viaggio

- Carta di identità
bambini fino a 12 anni non compiuti: Euro 13

Descrizione

Dicono tutti, vedi Napoli e poi muori (Johan Wolfgang Van Goethe). E solo chi ha visto e vissuto la città del sole può spiegare quanto questa affermazione sia vera. In questa frase, il celebre scrittore ha provato a racchiudere tutto ciò che di Napoli aveva amato dopo aver vissuto in città: dal clima, alla sua gente passando per la storia, la cultura e i suoi monumenti, fino alla bellezza che conserva. Citiamo anche la ”napolitudine”, una sensazione di malinconia descritta dai turisti e dagli stessi napoletani nel momento in cui si allontanano dal golfo di Napoli.



Programma

Partenza: ore 2.40 Civitanova Marche (Parcheggio Globo di fianco casello); 2.50 Porto Sant’Elpidio Faleriense (Distributore Shell); 3.00 Porto San Giorgio (Bar Italia); 3.05 Santa Maria a Mare (Fermata Bus); 3.15 Pedaso (Distributore ENI Piazza Roma); 3.25 Grottammare (Fermata bus Tesino Village); 3.35 San Benedetto del Tronto (Area La Sosta nei pressi casello); 3.55 Mosciano Sant’Angelo (Distributore DEPI).

 

Viaggio con percorso in gran parte autostradale e sosta per la colazione libera. Intorno alle 8 arrivo a Napoli nella zona del Duomo. Trascorreremo la nostra domenica in libertà. Si rinnova infatti l’appuntamento con domenica al museo, l’iniziativa del Ministero della Cultura che consente l’ingresso gratuito, ogni prima domenica del mese, nei musei e nei parchi archeologici statali. Molte saranno le possibilità di visite individuali ad iniziare dal Duomo dell’Annunziata dove è custodita la statua di San Gennaro. Proprio in prossimità del Duomo, si potrà visitare “Il Tesoro di San Gennaro”, dove è custodita la Mitra di San Gennaro (ingresso a pagamento circa Euro 12). Il tesoro supera di gran lunga il valore dei gioielli della Corona Inglese. Consigliamo una visita al Palazzo Reale, edificio storico situato a Piazza Plebiscito, uno dei luoghi simbolo della città. Si tratta di una delle strutture museali più rappresentative di Napoli, ospitante oggetti, arredi, arazzi ed ambienti risalenti al periodo spagnolo e borbonico e importanti tele ed affreschi di artisti dell’epoca. Con la funicolare centrale (Euro 1,20 per tratta) si potrà arrivare al quartiere residenziale del Vomero, per visitare gratuitamente Castel Sant’ Elmo, il punto più alto della città da cui si godrà di un panorama da togliere il fiato, sulla Costiera Sorrentina, sulle isole dell’arcipelago campano (Capri, Procida, Ischia e Nisida) e sulla Baia di Posillipo. Oppure si potrà visitare sempre gratuitamente la Certosa di San Martino con innumerevoli dipinti e manufatti che raccontano la storia di Napoli dal Quattrocento all’Ottocento. Si potrà anche fare una passeggiata sul lungomare, dal quale si godrà una splendida vista sull’ isola di Capri, fino ad arrivare a Castel dell’Ovo, il più antico di Napoli, al momento non visitabile per lavori di ristrutturazione. Consigliamo anche una passeggiata per Via Toledo, la principale della città e suo cuore pulsante dove si potrà consumare il pranzo libero nelle tante pizzerie e locali di street food. Non potrà mancare una visita alla Stazione della metro Toledo, premiata come la più bella d‘Europa, e quella al Gran Caffè Gambrinus, il più antico di Napoli, che dal 1860 è punto di riferimento tra i più importanti della cultura della città. Consigliamo anche una passeggiata per l’esclusiva Via Chiaia dove non manca proprio nulla: un castello a picco sul mare, un borgo di pescatori, il lungomare, una spiaggia popolare, musei, eleganti strade dello shopping, una villa comunale con stazione zoologica. E poi le scale, tante scale. Al contrario non sarà gratuito l’ingresso alla Cappella di San Severo con il celebre Cristo Velato (ingresso Euro 10; chi interessato dovrà effettuare la prenotazione il più possibile anticipata ed in autonomia attraverso il sito www.museosansevero.it), il Teatro San Carlo e il Chiostro maiolicato della Basilica di Santa Chiara. Alle ore 17 ritrovo dei partecipanti. Intorno alle ore 17.30 inizio del viaggio di ritorno con sosta per la cena libera ed arrivo previsto intorno alle ore 23.


Il costo include

viaggio in pullman; assicurazione medico/bagagli NOBIS; assistente di viaggio


Il costo non include


Riduzioni

bambini fino a 12 anni non compiuti: Euro 13

Documenti

- Carta di identità

Tour Maggio  2024

Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31
calendario completo

Ultimi inseriti

Contattaci via whatsapp solo messaggi scritti
non abilitato
alle chiamate